FOTOREPORTAGE E DOCUMENTAZIONE NATURALISTICA -

Vai ai contenuti

Menu principale:

le attività > TREKKING ed ESCURSIONI > TREKKING ESCLUSIVI
Con il patrocinio del

reportage Venerdì di Repubblica
ft. LUCA Cavallari (1)



reportage Venerdì di Repubblica
ft. LUCA Cavallari (2)

   FEBBRAIO, MAGGIO, LUGLIO, SETTEMBRE 2010.             .     .     .................. ................                     .

CORSI DI FOTOREPORTAGE E DOCUMENTAZIONE NATURALISTICA
(CON IL PATROCINIO DELL'ENTE PARCO NAZIONALE D'ABRUZZO, LAZIO E MOLISE)

La documentazione nelle scienze naturali si fonda oggi su un insieme di tecniche di raccolta dati, rappresentazione, interpretazione e comunicazione e costituisce perciò un'attività altamente qualificata e interdisciplinare. Questo corso, assolutamente innovativo, approfondisce aspetti che spesso concorrono nella preparazione di un reportage come di un articolo scientifico. I partecipanti, infatti, apprenderanno sul campo le tecniche di base di fotografia naturalistica analizzando i soggetti e i contesti ambientali anche dal punto di vista scientifico; familiarizzeranno, quindi, con i fondamenti della redazione di un articolo scientifico  così come della preparazione di un "pezzo" divulgativo, rivolto a un pubblico non specializzato.
Un corso di respiro ampio, utile a preparare gli aspiranti fotografi naturalisti, gli studenti dei corsi di laurea in discipline naturalistiche e i giovani ricercatori a passare dall'osservazione della natura alla presentazione dei dati raccolti e alla comunicazione del loro lavoro. Il corso sarà tenuto da Luca Cavallari, fotografo naturalistico, Danilo Russo, zoologo e docente universitario specializzato in comunicazione scientifica e presentazione dei risultati di ricerca, e Pietro Santucci, guida professionista/educatore ambientale.


Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise
Per gruppi di min. 8 persone.

Per Fotografia naturalistica si intende il genere di fotografia che ritrae il paesaggio, la fauna, la flora, dettagli ed effetti grafici di scene naturali.  La fotografia naturalistica si può considerare parte della fotografia di reportage o documentaristica. Il fine principale del fotografo naturalista è quello di riprendere scene in natura in modo da documentare l'evento o la situazione così come è, dando un'interpretazione fotografica personale. Oltre a buone capacità fotografiche il fotografo naturalista deve avere una conoscenza scientifica dei soggetti e delle situazioni che andrà a riprendere.Gli argomenti sviluppati nel corso del workshop fotografico, sono scelti per fornire una buona preparazione tecnica e alla vostra capacità di raccontare per immagini.
Argomenti: Tecnica fotografica - Editoria
In questo link alcuni miei Reportage pubblicati:Foto: \'a9 Luca Cavallari
A fine corso viene rilasciato un attestato di partecipazione.

Il corso è strutturato a carattere teorico/pratico formativo, indicato molto per l'appassionato, per i naturalisti e ricercatori che intendono proporre i loro lavori scientifici alle redazioni e per gli studenti universitari che frequentano corsi di laurea nel settore naturalistico.

Ognuno dei corsi verrà strutturato in relazione al periodo, pertanto i programmi saranno sempre diversi e ricchi di sorprese, gli stessi comprenderanno: appostamenti alla fauna selvatica del parco,  uscite all'alba, al tramonto e notturne, attività in laboratorio naturalistico, notti in rifugio ed altro ancora.


PER VEDERE IN QUALE DATA VERRA' SVOLTO IL PROSSIMO CORSO                                                             


questi sono solo alcuni reportage del fotografo naturalista LUCA CAVALLARI
se vuoi approfondire CLICCA QUI'

Periodico PNALM
ft. copertina LUCA Cavallari (1)

Periodico PNALM
ft.  LUCA Cavallari (2)

Periodico PNALM
ft. LUCA Cavallari (3)



Partecipando alla presente iniziativa eco-turistica aiuti i pipistrelli! Infatti, una parte del ricavato sarà devoluta al Servizio Scientifico del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise per supportare le attività di ricerca, tutela ed educazione ambientale necessarie per assicurare un futuro a questi mammiferi minacciati.


 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu