27 e 28 APRILE - LE MAINARDE MOLISANE

Vai ai contenuti
calendario attività > TREKKING ed ESCURSIONI
27 E 28 APRILE 2019  

"TRA PREDE E PREDATORI"- le Mainarde Molisane
Due giorni alla scoperta del lupo e del camoscio appenninico

Un entusiasmante ed avventuruoso week-end dedicato alla scoperta di due animali simbolo del Parco Nazionale dìAbruzzo, il lupo e il camoscio. Due giorni nel Parco Nazionale d'Abruzzo, dedicati a coloro che vanno alla ricerca del "brivido" e di forti sensazioni. Due splendide escursioni di cui la prima nei boschi vetusti nel territorio di Pescasseroli e la seconda con l'esplorazione di uno dei territori più spettacolari del Parco frequentati sia dal mitico predatore e sia da una delle sue prede preferite, il camoscio Appenninico.
Una "due giorni" in cui percorreremo bellissimi sentieri, tra boschi dove i lupi sono soliti passare per ribadire il proprio territorio e praterie di altitudine dove i camosci pascolano tranquillamente.

PROGRAMMA
SABATO
- COPPO DELLA POLINELLA
Appuntamento a Pescasseroli alle ore 14,30 del sabato, incontro con la guida e trasferimento con le proprie auto in località “Fonte della Padura”, partenza in escursione per un bellissimo giro ad anello per Terraegna di Pescasseroli dal Coppo della Polinella (sentieri Parco Z1/Z2/V1), la zona, ricca di boschi vetusti che in questo periodo iniziano a germogliare, è rifugio di animali come il lupo e l'orso,  il ritorno alle auto è previsto intorno alle ore 18,30 del pomeriggio, trasferimento a Civitella Alfedena, sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento in albergo.
DOMENICA - MAINARDE MOLISANE
Alle ore 5,45 del mattino, dopo la prima colazione, partenza per una delle escursioni ad anello più belle e interessanti del Parco alla scoperta del lupo e del Camoscio, Le Mainarde Molisane con partenza dal "pianoro delle Forme" (sentiero Parco M1) e arrivo all'Eremo di San Michele presso Pizzone (sentieri Parco M10, N2) . L'arrivo alle auto è previsto per le ore 16,30.

COSTI - Il costo del pacchetto è di euro 90,00 a persona e comprende: assistenza completa dal pomeriggio del sabato al pomeriggio della domenica di un Accompagnatore di Media Montagna iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine, cena del sabato sera, pernottamento, prima colazione internazionale e pranzo al sacco a cura dell'albergo 3 stelle con servizi privati in camera. Prenotazioni entro il 24 aprile 2019.

EQUIPAGGIAMENTO - Zaino, scarponi da montagna, capi adatti per basse temperature variabili tra i 0 e i 8 gradi, mantellina per la pioggia, macchina fotografica, torcia, binocolo, guanti, cappello, bastoncini da trekking.

INFO: Per informazioni: 335/8053489 - escursioni@labetullaonline.com
FANPAGE facebook: Trekking ed escursioni nel Parco Nazionale d'Abruzzo - https://www.facebook.com/pietrobetulla?ref=bookmarks

ISCRIVITI ALLA MAILING LIST DE "LA BETULLA QUALITY FOOD & TREKKING" PER ESSERE COSTANTEMENTE AGGIORNATO SUI PROGRAMMI DEI TREKKING E DELLE ESCURSIONI.
   SCHEDA ITINERARIO
  • itinerario:         sabato  
    Z1/Z2/V1    
    domenica  M1/M10/N2
  • distanza:         sabato   6 km.        domenica  19 km.     
  • durata:           sabato   h. 3           domenica  h. 9            
  • dislivello:         sabato   300 mt.     domenica  900 mt .      
  • difficoltà:        sabato            domenica   +         vedi scala delle difficoltà
  • ritrovo:          sabato ore 14,30 a Pescasseroli presso il Piazzale del Municipio.  

Come arrivare a Civitella Alfedena:  in auto dal versante adriatico con autostrada A14 fino a Pescara e A25 fino all’uscita di Sulmona/Pratola Peligna, seguire poi per Roccaraso, Castel di Sangro, Barrea e quindi Civitella Alfedena. Per chi invece proviene dal lato opposto, da Roma seguire l’autostrada A1 fino all’uscita di Ferentino e successivamente la strada regionale SR214 fino a Sora. Seguire poi la SR666 e SR509 in direzione di Strada Statale 83 Marsicana con arrivo a Villetta Barrea e poi proseguire per Civitella Alfedena  (1,8 km).

                       Buoni consigli sull'Equipaggiamento individuale e sulla Sicurezza e prevenzione
Torna ai contenuti